ORARI

  Venerdì 25/11   Ore 21,00
     
  Sabato 26/11   Ore 19,00 - 21,00
     
  Domenica 27/11   Ore 16,30 - 18,30 - 20,30
     
  Lunedì 28/11   N.D.  SERATA-EVENTO 
     
  Martedì 29/11   Ore 21,00





 






 


Regia di SOPHIE HYDE

Con Emma Thompson e Daryl McCormack

Gran Bretagna - 97' - Commedia

La SCHEDA

Un film che è tutto, fuorchè superficiale

Emma Thompson brilla in una commedia
dai ritmi serrati e dall'animo tenero e divertente
e si mette a nudo in una delle interpretazioni
più toccanti di tutta la sua carriera

SINOSSI : Il piacere è tutto mio, il film diretto da Sophie Hyde, racconta la storia di Nancy Stokes (Emma Thompson), un'insegnante in pensione, vedova, con alle spalle un matrimonio solido e rigoroso a cui però è sempre mancato un po' di brivido.  Ormai sola, Nancy decide di cercare quello che nella vita di coppia non ha mai trovato: una soddisfacente esperienza sessuale. Si rivolge così a un'agenzia di gigolò e sceglie di incontrare Leo Grande (Daryl McCormack).  Giovane e affascinante, Leo Grande sembra essere tutto quello per cui Nancy è pronta a pagare: un uomo in grado di realizzare le sue fantasie. Ma nel corso di tre incontri in una camera di hotel le dinamiche cambiano: Leo si dimostra non solo come un uomo con cui fare dell'ottimo sesso, ma anche una persona con cui parlare e nonostante la differenza d'età, tra i due nascerà un rapporto di fiducia che porterà Nancy a riscoprire se stessa...

La RECENSIONE : Presentato in anteprima al Sundance e alla Berlinale, Good Luck to You, Leo Grande  di Sophie Hyde è semplice come il pane: due persone, una camera d'albergo e un minibar. Ma ecco il trucco: lei è una donna anziana, vedova, stanca di una vita sessuale insoddisfacente in posizione alla missionaria. Non ha mai avuto un orgasmo, nemmeno con se stessa. Lui è qualcuno che lei ha assunto per cambiare finalmente la situazione.
O almeno così pensa e spera, per poi esitare e andare fuori di testa. Quando "Nancy" (
Emma Thompson) e "Leo Grande" (Daryl McCormack) finalmente si incontrano, diventa ovvio che il ragazzo avrà bisogno di fare del lavoro extra, e non di tipo fisico. Nancy, che si presenta con una specifica lista sessuale da spuntare, è determinata a provare varie cose. Ed è un disastro, si rende conto che non è così facile cambiare improvvisamente la pelle da ex insegnante ed emergere come una dea del sesso liberata. Quindi fanno quello che farebbero tutti gli altri in quella situazione: parlano.

È difficile dire se a Nancy importi davvero del benessere di un uomo per cui ha pagato profumatamente, ed è difficile dire se in qualsiasi momento di questa storia Leo stia effettivamente dicendo la verità. Si incontrano, poi si incontrano di nuovo. Alcune delle loro conversazioni sembrano ridicole - la famiglia di lui pensa che stia lavorando su una piattaforma petrolifera, a quanto pare - e a un certo punto lei gli pizzica il braccio per vedere se è "reale". Il fatto è che probabilmente non lo è, e la loro vicinanza potrebbe essere solo un'illusione. L'importante è che sembra funzionare.
Il film di Hyde potrebbe essere un po' troppo “carino” a volte. Ma è anche una delle interpretazioni più delicate del mestiere della prostituzione da secoli, molto più di Pretty Woman. Che, oltre ad essere ridicolo, vedeva qualcuno che indagava sul corpo di una prostituta morta trovata in un cassonetto e un tentativo di stupro, anche se intere generazioni hanno rimosso con successo tutto ciò dalla loro memoria collettiva.
Questa volta, argomenti più oscuri vengono citati e poi dimenticati, mentre Nancy blatera nervosamente e Leo semplicemente sorride, assicurando alla sua cliente che no, non è una vittima della tratta di esseri umani, grazie per averlo chiesto. C'è una certa stanchezza nella performance di McCormack, che suggerisce che Leo, giovane, bellissimo e bravo a fornire a Nancy “un'esperienza da boyfriend", ha già visto tutto. Non è l'incontro più strano che abbia mai avuto: c’è una cliente per la quale si traveste da gatto e la ignora. È interessante notare che, sebbene sia stato detto che è un compagno costoso, tiene ancora i calzini quando è già seminudo, il che è sufficiente per presentare un reclamo formale, e si serve del minibar di Nancy senza chiedere il permesso.
Good Luck to You, Leo Grande è  divertente e Thompson è semplicemente strepitosa. Può essere esilarante o semplicemente straziante, mentre chiacchiera con il suo sex worker semplicemente per evitare ulteriori delusioni. Può essere sciatta oppure sexy, terrorizzata dalla propria eccitazione. C'è una scena che è destinata a suggerire dei titoli di articoli sul film, ma non si tratta solo del coraggio di Thompson come interprete; si tratta della sua abilità. Francamente, non riusciamo a ricordare l'ultima volta che siamo stati così coinvolti nel vedere qualcuno godere così tanto sullo schermo.  (Marta Balaga - Cineuropa)